Safilo accusa impatto Covid-19: vendite attese in calo del 11-13%

(Teleborsa) – Giornata incerta per Safilo, che mostra una variazione percentuale pari a -0,06%, mostrando una performance più debole dell’indice FTSE Italia All-Share.

La società ha confermato ieri che la pandemia di Covid-19 sta avendo un “impatto significativo” sulla sua attività ed ha quindi ritirato l’outlook 2020 che considera “non più valido” a causa delle “o ripercussioni dirette e indirette sull’attività economica” e sulle vendite e sugli utili del Gruppo.

Per quanto riguarda l’andamento del business nel 1° trimestre dell’anno, sulla base dei dati preliminari, le vendite nette del Gruppo sono ora previste in diminuzione dell’11%-13% a tassi di cambio costanti rispetto allo stesso trimestre del 2019.

Il Management del Gruppo ha elaborato un piano d’azione per la mitigazione degli effetti, incentrato sulla riduzione al minimo delle spese e degli investimenti discrezionali, sull’adeguamento dei piani di marketing al nuovo scenario di consumo e sull’implementazione di un’efficace gestione del capitale circolante e protezione della cassa.

In Borsa, le implicazioni tecniche assunte da Safilo restano ancora lette in chiave negativa. Qualche segnale di miglioramento emerge invece per l’impostazione di breve periodo, letto attraverso gli indicatori più veloci che evidenziano una diminuzione della velocità di discesa. Possibile a questo punto un rallentamento della discesa in avvicinamento a 0,7713 Euro. La resistenza più immediata è stimata a 0,7963. Le attese sono per una fase di reazione intermedia tesa a riposizionare il quadro tecnico su valori più equilibrati e target a 0,8213, da raggiungere in tempi ragionevolmente brevi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Safilo accusa impatto Covid-19: vendite attese in calo del 11-13%