Sace, oggi Ripartire Sicuri dedicato al Brasile: oltre le difficoltà, un panorama di opportunità

(Teleborsa) – Una realtà complessa ma ricca di opportunità economiche. È l’immagine che è emersa del Brasile nel corso del webinar dedicato al Paese sudamericano da SACE nel quadro degli appuntamenti di “Ripartire Sicuri”, il programma di Education to Export realizzato per offrire alle PMI orientate all’export un momento di confronto e di approfondimento su come ripensare la propria strategia internazionale alla luce della situazione attuale.

Ospite dell’evento l’Ambasciatore italiano in Brasile, Francesco Azzarello, che ha voluto dare rassicurazioni in merito ad alcune notizie apparse sui quotidiani nazionali che hanno dipinto negli ultimi giorni il Brasile come un Paese “sull’orlo del baratro”. “Il Paese non è nel baratro, non è nella tragedia, non è economicamente distrutto – ha detto l’Ambasciatore – nonostante ciò ci sono delle difficoltà che è chiamato ad affrontare”. Il riferimento non è solo all’emergenza Covid e nella speranza di una rapida campagna di vaccinazione a cui si sta preparando il Brasile, ma anche agli sviluppi politici: il 2022 infatti sarà l’anno delle elezioni presidenziali che si svolgeranno in un contesto di incertezza.

Per inquadrare il Paese Valentina Cariani, responsabile Analisi Paesi e Settori dell’Ufficio Studi di SACE, ha suggerito di utilizzare un approccio di visualizzazione diviso tra breve/medio termine e lungo termine. Se dal primo punto di vista sono innegabili le difficoltà che sta affrontando il Paese anche nell’affrontare la pandemia, nel lungo periodo non si può non valutare il fatto che il Brasile resta un “campione economico e demografico“. Il Paese viene comunque inserito in una fascia media di rischio per le imprese italiana: il suggerimento alle PMI che hanno intenzione di entrare nel mercato brasiliano è quello di cercare un supporto per l’ingresso in un contesto in cui comunque già operano più di mille imprese connazionali.

Proprio in tema di supporto alle imprese italiane, Pauline Sebok, responsabile dell’Ufficio Sao Paolo di Sace, ha illustrato gli strumenti a disposizione per gli esportatori italiani in Brasile: dagli strumenti di finanziamento incluso nella Push Strategy ai prodotti di Credito Fornitori, fino ai finanziamenti agevolati di Simest che si attende possano essere riattivati a partire da giugno 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sace, oggi Ripartire Sicuri dedicato al Brasile: oltre le difficoltà,...