SACBO: assemblea approva bilancio di esercizio 2020

(Teleborsa) – Lo stato di emergenza causato dalla diffusione del virus Covid-19, ha causato un impatto rilevante su tutti gli aspetti gestionali del Gruppo e, inevitabilmente, anche sui risultati economici, patrimoniali, finanziari del Bilancio chiuso al 31 dicembre 2020.

Il traffico aereo ha registrato un movimento di 3.833.063 passeggeri, in calo del 72,3% rispetto al 2019, e 51.543 tonnellate di merce (-56,7%). I riflessi del trend negativo sui risultati economici di Gruppo hanno generato una perdita di 20,6 milioni.

Il Valore della produzione di Gruppo, pari a 65,06 milioni, ha evidenziato una riduzione pari a 100,33 milioni (-60,7%), mentre il risultato operativo (EBIT) si è attestato a -26,65 milioni di euro, in calo di 50,10 milioni (-213,6%).

Nonostante le difficoltà, la Società ha confermato il programma degli investimenti, procedendo con gli interventi di ampliamento e ammodernamento delle infrastrutture. Nel 2020 il Gruppo ha realizzato investimenti per circa 43,3 milioni, interamente autofinanziati, consentendo di inaugurare il 16 luglio 2020 la nuova area extra-Schengen e dare continuità al cronoprogramma dei lavori di ampliamento del terminal lato ovest, la cui inaugurazione è prevista nel secondo semestre del 2021.

Raccogliendo la proposta del Consiglio di Amministrazione, l’assemblea ha disposto che la perdita netta della capogruppo Sacbo S.p.A., pari a 19,06 milioni, venga coperta tramite l’utilizzo delle riserve patrimoniali disponibili al 31 dicembre 2020.

“E’ stato un anno difficile il 2020, segnato dalla pandemia come tutti sappiamo, che ha segnato anche l’attività del sistema aeroportuale quindi anche del nostro aeroporto in particolare” A parlare è Giovanni Sanga, Presidente di SACBO società che gestisce l’aeroporto Orio al Serio di Bergamo.

“Ammonta a 19 milioni di euro la perdita sul 2020 a fronte comunque di 43 milioni di euro di investimenti che siamo riusciti a mantenere perché questi erano gli impegni che abbiamo assunto ed è proprio nei momenti difficili che le società sane decidono di mantenere gli investimenti per garantire maggiori servizi negli anni successivi. Questo è il nostro obbiettivo – prosegue Sanga – e guardiamo con più ottimismo al 2021 anche grazie alla vaccinazione che certamente farà rientrare questa emergenza sanitaria ed anche il venir meno di alcuni vincoli alla mobilità, aiuteranno gli spostamenti e quindi la ripresa dei viaggi”.

“Già per il mese di giugno 2021 prevediamo 125 destinazioni, stiamo riprendendo gradualmente il nostro percorso, portiamo avanti i nostri obbiettivi e la nostra attività fino in fondo con un doppio livello di sicurezza. Un primo livello che è quello tradizionale, che non può mai mancare dentro ad un sistema aeroportuale, ma anche con un elevato standard di sicurezza sanitaria e questo perché le persone che arrivano o transitano da noi devono sapere che abbiamo messo in campo tutte le procedure, i protocolli più alti per garantire la salute dei passeggeri e devono sentirsi tranquilli” ha concluso il Presidente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

SACBO: assemblea approva bilancio di esercizio 2020