SACBO, assemblea approva accantonamento utile 2019 a riserva

(Teleborsa) – L’assemblea di SACBO, società di gestione dell’Aeroporto di Bergamo, riunita presso la sede di Grassobbio, ha preso atto dello scenario operativo ed economico venutosi a determinare sul trasporto aereo a partire dal mese di marzo 2020, a causa della pandemia di Covid-19 ed ha accolto la proposta avanzata dal Consiglio di Amministrazione di non procedere alla distribuzione dei dividendi.

I soci hanno dunque deciso di accantonare l’utile di esercizio 2019, pari a oltre 14,8 milioni di euro, al fondo di riserva straordinaria, al fine di rafforzare la struttura economica, finanziaria e patrimoniale del Gruppo.

Nell’assumere tale decisione, l’assemblea degli azionisti di SACBO ha condiviso “la permanente incertezza degli scenari a venire, per effetto dell’andamento della pandemia di Covid-19 a livello internazionale, che comporta restrizioni al trasporto aereo e “nel
contempo la necessità di garantire la continuità di tutte le attività dell’aeroporto, predisponendo le condizioni per quando ci sarà la ripresa del movimento passeggeri”.

“La situazione del trasporto aereo in Italia e nel mondo è difficile”, ricorda il Presidente di SACBO, Giovanni Sanga, spiegando che “questa pandemia ha bloccato tante iniziative”, ma soprattutto hanno contribuito a questa fase delicata “le restrizioni che molti Paesi hanno adottato”.

“L’Aeroporto di Bergamo – aggiunge – ha ridiscusso gli impegni del breve periodo, cercando di collocarli all’interno della nuova stagione. Per questo motivo, il CdA ha deciso di non distribuire gli utili del 2019, accantonandoli a riserva, in modo tale che possano rafforzare le strutture patrimoniali di un’azienda che è già solida ed ha bisogno di mettere in campo tutte le iniziative atte a consolidarla ancora di più in vista delle difficoltà che stiamo vivendo”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

SACBO, assemblea approva accantonamento utile 2019 a riserva