Ryanair valuta un ritorno ad Alghero e Pescara. Garanzie dal governo

(Teleborsa) – Vertice a Roma sulla questione del traffico aereo, dove i riflettori sono puntati su Ryanair, che ha minacciato il taglio di alcuni scali minori, a causa delle tasse aeroportuali più onerose. Due le stazioni chiave: Pescara e Sassari.

Il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio, assieme ai sindaci di Alghero e Sassari, hanno incontrato oggi i rappresentanti del vettore low-cost irlandese, il numero uno Michael O’Leary ed il responsabile commerciale David OBrien. 

“La riunione è stata positiva”, ha detto il Ministro, confermando che le parti si sono impegnate a portare avanti il dialogi sui rispettivi impegni.

Dal canto loro, i manager di Ryanair hanno confermato la volontà di restare in Italia e  l’ipotesi di tornare ad Alghero (e Pescara) a fornte delle garanzie offerte dal governo su tre punti chiave: la revisione delle linee guida sul trasporto aereo, la riduxzione dlele tasse aeroportuali addizionali e la strategicità degli aeroporti minori.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ryanair valuta un ritorno ad Alghero e Pescara. Garanzie dal governo