Ryanair, ENAC: precisazioni in merito al servizio de Le Iene

(Teleborsa) – Ryanair continua a far parlare di sé, specie dopo il servizio della trasmissione Le Iene andato in onda nella serata di ieri, 12 novembre 2017. A tal proposito l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) ci tiene a precisare che nel merito dei contenuti del servizio, che riguarda prevalentemente temi giuslavoristici, contrattualistici e fiscali, l’Italia è il primo Paese in Europa ad aver denunciato la necessità di armonizzare le condizioni contrattuali del personale di volo delle varie compagnie aeree.

Gli argomenti trattati nel corso del servizio de Le Iene che non riguardano la competenza dell’Ente, sono esattamente quelli richiamati dalle Organizzazioni sindacali nel corso degli incontri che si sono tenuti sia in ENAC, subito dopo l’annuncio delle cancellazioni fatto a metà settembre, sia presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

All’incontro presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti era presente un dirigente del Ministero del Lavoro che ha esposto alle Organizzazioni sindacali le azioni intraprese dallo stesso Ministero per garantire le condizioni dei lavoratori Ryanair, sia dal punto di vista dell’ispettorato del lavoro, sia dal punto di vista della tutela contrattuale dei dipendenti.

Il Ministero del Lavoro, infatti, da anni sta seguendo queste tematiche volte ad adottare azioni per garantire pari condizioni per i lavoratori, che comunque sono soggetti, ad ora, al regime giuridico esistente in Irlanda.

Pur non avendo una competenza specifica in materia, l’ENAC ha attivato anche vari incontri con le Organizzazioni sindacali volti a valutare gli eventuali riflessi che gli aspetti contrattuali potrebbero avere sull’operatività della compagnia.

Le immagini mostrate nel servizio, come ad esempio, l’imbarco a piedi del personale di volo, rientrano in procedure codificate ed approvate dalla regolamentazione comunitaria e attuate in tutti i Paesi dell’Unione, che sono svolte in sicurezza e con determinate precauzioni.

Ryanair è un vettore aereo con certificato di operatore aereo e licenza di esercizio rilasciate dalla Autorità per l’aviazione civile irlandese. L’ENAC al pari delle altre autorità per l’aviazione civile europee e nel rispetto delle reciproche competenze, oltre ai controlli di sicurezza sulle compagnie nazionali, conduce anche controlli sulle compagnie che operano nel proprio territorio, secondo quanto previsto dalla normativa vigente, al fine di continuare a garantire livelli di sicurezza, aspetto, quello della sicurezza, che non è mai stato messo in discussione.

A fronte, infine, di un colloquio durato più di un’ora tra una dirigente dell’ENAC e l’inviato de Le Iene, nel servizio sono stati riportati solo pochi secondi delle risposte fornite dalla dirigente ed è, invece, stato mostrato un ‘fuori onda’, con frasi dette a margine, ricostruite in maniera artificiosa, che non erano riferite a questo tema.

Ryanair, ENAC: precisazioni in merito al servizio de Le Iene
Ryanair, ENAC: precisazioni in merito al servizio de Le Iene