Ryanair, Commissione UE: rispetti le regole sui diritti dei passeggeri

(Teleborsa) – Ryanair ha elaborato il programma completo delle annunciate cancellazioni fino a fine ottobre, consultabili sul sito web della compagnia aerea a partire da fine giornata del 18 settembre. Intanto Michael O’Leary, ceo della low cost irlandese, ha parlato in conference call con gli analisti dell’agenzia Bloomberg dichiarando di stimare che le richieste di rimborso arriveranno fino a 20 milioni di euro, ma precisando pure che non c’è alcuna carenza di piloti, ai quali peraltro ha preannunciato che sarà offerto un bonus fedeltà. Una mossa giustificata dalle continue offerte che starebbero pervenendo ai piloti Ryanair da compagnie concorrenti di Gran Bretagna, Germania e Irlanda. Il ceo di Ryanair ha attaccato nello specifico la low cost Norwegian, che tenta di portare via i piloti. Per contro, Ryanair è pronta a ingaggiare i piloti di Alitalia e Air Berlin.
Sul tema Alitalia, O’Leary ritiene che il processo di vendita possa durare dai 3 ai 6 mesi e che due delle 15 offerte non vincolanti pervenute per la compagnia italiana sono state presentate da Ryanair.

Sul tema delle cancellazioni di voli si leva anche la Commissione UE, che si aspetta da Ryanair il “rispetto delle regole sui diritti dei passeggeri”. “Le decisioni operative spettano alle compagnie aeree, ma quante operano nell’Unione devono rispettare le regole europee – dichiara un portavoce della Commissione UE – Quindi, i passeggeri che si vedono cancellare i voli hanno diritto a rimborsi, riprogrammazione su altri voli o rientro, a seconda delle condizioni, così come il diritto alla cura e a seconda delle circostanze, alla compensazioni”.

Ryanair, Commissione UE: rispetti le regole sui diritti dei passe...