Ryanair, bonus ai piloti se rinunciano a ferie

(Teleborsa) – Un bonus straordinario fino a 12 mila euro in cambio della parziale rinuncia alle ferie. E’ quanto avrebbe proposto Ryanair, per far fronte alle cancellazioni di circa 50 voli la settimana nel prossimo mese e mezzo che rischiano di costare alla compagnia fino a 25 milioni in rimborsi.

Lo scrive la stampa irlandese che cita un messaggio interno ai piloti da parte del management. 

Secondo quanto riportato dall’Irish Times, il pagamento dei bonus sarebbe condizionato al fatto che i piloti completino oltre 800 ore di volo nell’anno che terminerà a fine ottobre 2018 e accetteranno di lavorare durante “uno o due blocchi di cinque giorni” che la compagnia ha individuato per coprire il periodo più critico per le cancellazioni.

La cancellazione di 702 voli decisa da Ryanair coinvolgerà circa 400 mila passeggeri.

Intanto l’ENAC che monitora la situazione ha fatto sapere di aver convocato Ryanair, domani 21 settembre, presso la direzione generale dell’Ente a Roma, per la verifica delle criticità emerse in merito all’applicazione del Regolamento Comunitario n. 261 del 2005 che tutela i diritti dei passeggeri in caso di cancellazione dei voli

In particolare, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, sta effettuando un monitoraggio per verificare se la compagnia stia effettivamente assistendo i passeggeri interessati da cancellazioni di voli programmate fino alla fine di ottobre. L’iniziativa è stata assunta da ENAC a seguito dei reclami dei passeggeri e dalle verifiche effettuate direttamente sul sito web di Ryanair nella sezione dedicata alle cancellazioni.

L’incontro è finalizzato anche a definire tutte le azioni correttive che Ryanair è chiamata ad attuare per assicurare il pieno rispetto dei diritti dei passeggeri e per ridurre al massimo i disservizi e i disagi conseguenti alle cancellazioni disposte dal vettore.

Ryanair, bonus ai piloti se rinunciano a ferie
Ryanair, bonus ai piloti se rinunciano a ferie