Russia, ministero Finanze: effettuato pagamento cedole su debito

(Teleborsa) – Il Ministero delle Finanze russo ha comunicato che è stato eseguito l’ordine di pagamento per le cedole sulle obbligazioni in dollari in scadenza ieri. Si tratta dei titoli in scadenza nel 2023 (ISIN XS0971721450 / US78307ADG58) e nel 2043 (ISIN XS0971721963 / US78307ADH32) per un importo totale di 117,2 milioni di dollari. Il ministero guidato da Anton Siluanov ha detto che il pagamento è stato inviato alla sede londinese di Citibank.

Il Ministero delle finanze russo “fornirà ulteriori informazioni sui risultati dell’accredito di fondi all’agente pagatore per gli eurobond”, si legge in una nota. Il comunicato ha risposto alle crescenti speculazioni sul fatto che il paese si stesse dirigendo verso un default.

Dopo quelle del 16 marzo, altre due scadenze si avvicinano: quella del 31 marzo quando Mosca dovrà pagare altri 359 milioni di dollari su un bond al 2030 e il 4 aprile quando scade un’obbligazione da 2 miliardi di dollari, secondo i dati di Morgan Stanley.

Il Governo russo aveva già precisato che avrebbe pagato le cedole e che “non ci sono le condizioni per un default”, ma la prospettiva che il pagamento avvenisse in rubli aveva alzato la soglia di allarme sul debito russo, che era stato già declassato dalle èp’rincipali agenzie di rating. Il Ministro delle Finanze russo Anton Siluanov aveva anche infatti parlato di default “artificiale” provocato dalle sanzioni imposte dall’Occidente.