Russia, l’economia si contrae meno del previsto

(Teleborsa) – L’economia della Russia, che sta affrontando la recessione più lunga da quando è al potere il presidente Vladimir Putin, si contrae meno del previsto.

Nel primo trimestre, il PIL ha registrato una flessione dell’1,2% e secondo gli addetti ai lavori, il dato è migliore delle attese degli analisti. La contrazione, infatti, si è rivelata meno acuta del previsto, ovvero del 2,1%. 

La Banca Mondiale, tuttavia, è meno ottimista e si aspetta una contrazione dell’1,9% nel 2016, sulla scia del calo dei prezzi del greggio.

Secondo il ministro dell’Economia russo, Alexey Ulyukaev nel secondo trimestre il PIL dovrebbe subire un ulteriore calo dello 0,6% e, poi, stabilizzarsi nei tre mesi successivi e segnare una ripresa dell’1,2%.

Russia, l’economia si contrae meno del previsto