Ruolo pubblico, Gentiloni: inevitabile ma no a autarchia nazionale

(Teleborsa) – “L’incremento del ruolo pubblico è non solo inevitabile ma necessario e auspicabile” in questa fase di crisi pandemica, ha affermato il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, intervenendo alla Finance Community Week, ma “non può tradursi in una forma strisciante di autarchia nazionale”.

“Non dobbiamo aver nessuna diffidenza di fronte a questa reazione rapida degli aiuti di Stato, ma al tempo stesso – ha spiegato – dobbiamo anche fare attenzione a non sopravvalutare quanto ci si possa affidare alla mano ben visibile dello Stato. L’intervento pubblico non può tradursi in una forma strisciante di autarchia nazionale delle nostre economie”.

L’intervento pubblico ora “è necessario, auspicabile, per rendere le economie più sostenibili e competitive ma deve inserire questo impegno in una dinamica europea. Se vogliamo essere davvero autonomi – ha concluso l’eurocommissario – riusciremo ad esserlo soltanto in una dimensione europea”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ruolo pubblico, Gentiloni: inevitabile ma no a autarchia nazionale