Rosso per la Borsa di Milano e gli altri mercati europei

(Teleborsa) – Ultima seduta della settimana negativa per le principali borse europee e Piazza Affari dove hanno prevalso i realizzi.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,42%. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.256,2 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) archivia la giornata con guadagno frazionale dello 0,49%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 165 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,90%.

Tra gli indici di Eurolandia giornata fiacca per Francoforte, che archivia la seduta con un calo dello 0,47%. Piccola perdita per Londra, che chiude con un -0,2%, e senza slancio Parigi, che chiude con un +0,15%. Il listino milanese archivia la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,46%. 

Dai dati di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,76 miliardi di euro, in calo del 14,79%, rispetto ai 2,06 miliardi della vigilia; mentre i contratti si sono attestati a 188.766, rispetto ai 223.124 precedenti.

Tra i 220 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 85, mentre 129 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 6 azioni.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Immobiliare (+1,47%) e Vendite al dettaglio (+0,49%). Tra i più negativi della lista del listino azionario italiano, troviamo i comparti Viaggi e intrattenimento (-1,21%), Automotive (-1,21%) e Telecomunicazioni (-0,94%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in evidenza Prysmian, che mostra un fortissimo incremento del 2,47%.

Azimut avanza dell’1,35%.

Si è mossa in territorio positivo Luxottica, mostrando un incremento dell’1,03%.

Piccoli passi in avanti per Banca Generali, che segna un incremento marginale dello 0,72%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Ferragamo, che ha terminato le contrattazioni a -2,67%.

Pesante Brembo, che segna una discesa di ben -2,19 punti percentuali.

Vendite su UBI Banca, che registra un ribasso dell’1,46%.

Rosso per la Borsa di Milano e gli altri mercati europei