Rosso a Wall Street, fa paura il taglio delle stime sulla crescita globale

(Teleborsa) – Partenza in sordina per la borsa di Wall Street, con il mercato che continua a scontare l’incertezza evidenziata dai mercati asiatici, in vista di una futura stretta da parte della Fed, dopo i forti dati sull’occupazione venerdì che potrebbero spingere la banca centrale statunitense ad aumentare i tassi.

Più in generale sul sentiment degli investitori pesa il taglio delle stime OCSE sulla crescita globale.

Povera oggi l’agenda sul fronte macroeconomico mentre tra le società attenzione a Boeing che ha siglato una joint venture con l’indiana Tata per gli elicotteri Apache.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones scambia con un calo dello 0,45%: sul sulla stessa linea, si muove al ribasso l’indice S&P-500, che perde lo 0,39%, scambiando a 2.091 punti. In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,55%), come l’S&P 100 (-0,5%).

Dall’altra parte dell’oceano, proseguono con debolezza le principali borse europee, nonostante i buoni dati sull’export tedesco.

Rosso a Wall Street, fa paura il taglio delle stime sulla crescita globale
Rosso a Wall Street, fa paura il taglio delle stime sulla crescita&nbs...