Rosso a Wall Street aspettando Powell

(Teleborsa) – Giornata “no” per la Borsa USA, con la crescita dei rendimenti dei Treasury americani che continua a spaventare gli investitori, in risposta alle prospettive di inflazione. Gli addetti ai lavori si aspettano indicazioni in tal senso dal presidente della Federal Reserve Jerome Powell nel suo intervento odierno al summit del Wall Street Journal.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones segna una in flessione dello 0,87%: sulla stessa linea, giornata negativa per l’S&P-500, che archivia la seduta a 3.820 punti, in calo dell’1,06%. In discesa il Nasdaq 100 (-1,4%); con analoga direzione, negativo l’S&P 100 (-0,91%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti energia (+2,35%) e utilities (+0,43%). Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti beni di consumo secondari (-2,00%), informatica (-1,81%) e materiali (-1,67%).


Al top tra i giganti di Wall Street, Exxon Mobil (+3,63%), Chevron (+1,72%) e United Health (+1,03%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Walt Disney, che ha chiuso a -2,93%.

Pessima performance per Home Depot, che registra un ribasso del 2,59%.

Sessione nera per Johnson & Johnson, che lascia sul tappeto una perdita del 2,16%.

Scivola IBM, con un netto svantaggio dell’1,88%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Mondelez International (+2,70%), Facebook (+1,42%), Gilead Sciences (+1,34%) e Alphabet (+1,12%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Western Digital, che ha terminato le contrattazioni a -7,36%.

In caduta libera Tesla Motors, che affonda del 5,87%.

Pesante Micron Technology, che segna una discesa di ben -5,51 punti percentuali.

Seduta drammatica per Seagate Technology, che crolla del 5,31%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rosso a Wall Street aspettando Powell