Ristrutturazioni, da quest’anno bonus per le misure anti-sismiche

Novità sul Sisma Bonus e sulle ristrutturazioni edilizie: agevolazioni prorogate a tutto il 2017, incluse quelle per l'acquisto dei mobili

Le ristrutturazioni edilizie, sia per le misure anti-sismiche che per quelle di regolare routine o per la riqualificazione energetica sono state prorogate per tutto il 2017, insieme al bonus mobili. Per quanto riguarda la messa in sicurezza degli edifici contro il terremoto, inoltre, sono state predisposte tempistiche ancora più ampie e le detrazioni fiscali maggiorate.

Parliamo di percentuali: in caso di ristrutturazione di un edificio la detrazione fiscale è del 50% per un tetto massimo di 96mila euro a unità familiare. Per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici a classe energetica A+, A se si tratta di forni, l’importo massimo su cui imporre l’agevolazione del 50%, in questo caso, è di 10.000 € per gli acquisti avvenuti dal 1° gennaio 2016. Per gli interventi agli edifici, invece, la data di inizio da prendere in considerazione è il 6 giugno 2013.

Veniamo invece alle misure anti-sismiche e alle ristrutturazioni sugli edifici da mettere in sicurezza: la detrazione d’imposta è sempre del 50% ma sale al 70 se, grazie agli interventi effettuati, la struttura beneficia di una riduzione di rischio passando a una classe inferiore e all’80% se la classificazione si abbassa di due livelli di pericolosità. Se anziché di edifici singoli si parla di condomini, allora le ristrutturazioni edilizie anti-sismiche avranno una percentuale di detrazione fiscali pari al 75% nel primo caso e dell’85% nel secondo caso. Per promuovere questi interventi e rendere le nostre abitazioni più sicure, lo stato fa un passo in più: concede di detrarre fiscalmente le spese anche in caso di semplice valutazione dell’intervento edilizio, anche se a questa non segue alcun lavoro effettivo.

Infine, visti gli avvenimenti dell’anno passato riguardo i tremendi terremoti che hanno colpito più volte il nostro Paese nel Centro Italia, dove la terra ancora non cessa di tremare, le nuove disposizioni pubblicate sul vademecum dell’Agenzia delle Entrare riportano un’ulteriore buona notizia per chi vuole usufruire delle ristrutturazioni anti-sismiche. Se per gli interventi regolari, per ora, la proroga è fino al 31 dicembre 2017, per quelle riguardanti la messa in sicurezza contro i sismi i tempi sono stati allungati di ulteriori 4 anni. Il termine ultimo per usufruire delle agevolazioni fiscali sugli interventi edilizi, in questo caso, è stato fissato per il 31 dicembre 2021.

Ristrutturazioni, da quest’anno bonus per le misure anti-sismiche
Ristrutturazioni, da quest’anno bonus per le misure anti-si...