Risparmio gestito, a febbraio raccolta negativa per 883 milioni

(Teleborsa) – A febbraio raccolta netta negativa per il risparmio gestito.

Secondo i dati diffusi da Assogestioni, nel secondo mese dell’anno si è registrata una flessione di 883 milioni dell’industria del risparmio gestito dopo che a gennaio si erano raggiunti i 9,9 miliardi.

L’ufficio studi di Assogestioni evidenzia però un forte aumento di 6,2% nell’anno e ben del 14% nel biennio.

A pesare sulla raccolta mensile è soprattutto il dato negativo dei fondi monetari (-4 miliardi), bilanciato dai fondi di lungo termine, che raccolgono 2,2 miliardi spinti soprattutto dai fondi flessibili (2,6 miliardi) e dai bilanciati (1,2 miliardi).

A fine febbraio, i fondi aperti rappresentano la quota prevalente degli assets gestiti con i loro 1.009 miliardi (48,5%), segnando un aumento del 9,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Seguono i mandati istituzionali con 892 miliardi (42,8%), i mandati retail con 130 miliardi (6,3%) e i fondi chiusi con 52 miliardi (2,5%).

Risparmio gestito, a febbraio raccolta negativa per 883 milioni