Risanamento, chiude in perdita il primo trimestre

(Teleborsa) – Risanamento ha chiuso il primo trimestre al 31 marzo 2020 con un risultato netto negativo di 5,9 milioni di euro che si confronta con quanto registrato nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente (-5 milioni di euro).

Il patrimonio netto si attesta a 140,6 milioni contro i 146,5 milioni di euro del 31 dicembre 2019 e i 137,5 milioni di euro al 31 marzo 2019 mentre la posizione finanziaria netta pari a circa 461,4 milioni di euro (negativa) risulta sostanzialmente in linea con quanto rilevato al 31 dicembre 2019 (455,4 milioni di euro negativi) e in significativo miglioramento rispetto al 31 marzo 2019 (671 milioni di euro negativi). La società ricorda che quest’ultimo dato “includeva 222,7 milioni di euro di passività destinate alla vendita (complesso Sky ceduto nell’ottobre del 2019)”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Risanamento, chiude in perdita il primo trimestre