Rimpatri, scontro nel Governo: in vista sanzioni per Ong e sequestrata nave Jonio

(Teleborsa) – All’indomani di una nuova strage di migranti al largo della Tunisia con 70 morti, nel Governo è scontro sui rimpatri. Il Ministro dell’Interno Salvini chiede “un salto di qualità” e annuncia un Decreto sicurezza bis che prevede, fra l’altro, sanzioni severe per le navi delle Ong che effettuino salvataggi nelle zone Sar.

Di Maio richiama Salvini alle sue competenze accusandolo di aver fallito. Il Ministro degli esteri Moavero invita ad un “maggior coordinamento dell’azione di Governo” puntando su incentivi negli accordi bilaterali. Intanto è stato notificato il sequestro nel porto di Lampedusa dopo l’attracco della nave Jonio della Ong Mediterranea con a bordo 30 migranti raccolti mentre stavano l’imbarcazione su cui si trovavano stava per naufragare. Ma l’equipaggio non è iscritto nel registro degli indagati della Procura di Agrigento per il reato di immigrazione clandestina. In salvo i 30 migranti che si trovavano a bordo. La Ong: “non ci arrendiamo”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rimpatri, scontro nel Governo: in vista sanzioni per Ong e sequestrata...