Riflessiva l’Europa. Milano limita le perdite

Borse europee svogliate, in una giornata semi-festiva negli Stati Uniti per il Columbus Day. Molti operatori sono lontani dalle sale anche per la chiusura della piazza di Tokyo, proprio nel giorno in cui la borsa di Shanghai ha messo a segno un ottimo risultato su ulteriori stimoli all’economia. 

Nessun dato macroeconomico rilevante è atteso nella giornata odierna mentre domani ci saranno i verbali della Bank of Japan ed il Beige Book.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,137. 

Sulla parità lo Spread, che rimane a quota 109 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,68%. Oggi il Tesoro ha fatto il pieno con l’asta dei BOT ad 1 anno.

Tra gli indici di Eurolandia, Francoforte avanza dello 0,31%, Londra si muove sotto la parità evidenziando un decremento dello 0,51% mentre Parigi cede lo 0,35%.

A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 22.194 punti, con uno scarto percentuale dello 0,29%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo UBI Banca (+1,94%) dopo l’ok dei soci alla trasformazione in spa, Cnh Industrial (+1,85%), Fiat Chrysler Automobiles (+1,81%) dopo l’annuncio della quotazione di Ferrari ed Exor (+1,22%).

Male Mediaset -2,45% per colpa di Goldman Sachs.

Tonfo di Finmeccanica, che mostra una caduta del 2,38%.

Lettera su Telecom Italia, che registra un calo del 2,19%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Riflessiva l’Europa. Milano limita le perdite