Riciclaggio, con “Message in a can” riciclate in 10 anni 393 tonnellate di lattine

(Teleborsa) – Recuperare tonnellate di lattine in alluminio per riciclarle e farne arredi urbani realizzati con l’alluminio recuperato. E’ il progetto “Message in a can”, lanciato lo scorso febbraio da CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio) e Costa Crociere, per la  promozione e lo sviluppo della raccolta differenziata ed il riciclo delle lattine per bevande in alluminio a bordo della navi da crociera, realizzato con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

In occasione di Ecomondo 2017, la grande kermesse in corso alla Fiera di Rimini dal 7 al 10 novembre 2017, sono stati presentati gli ultimi dati disponibili del progetto, che prevede il riciclo dell’alluminio proveniente dalle navi di Costa Crociere che fanno scalo a Savona e Venezia.

“Grazie alla collaborazione con CIAL, a bordo delle nostre navi abbiamo realizzato un progetto unico nel settore marittimo, che ha portato al riciclo di ben 393 tonnellate di alluminio in 10 anni”, afferma Stefania Lallai, Sustainability and External Relations Director di Costa Crociere.

“Il nostro obiettivo di lungo termine – aggiunge – è quello di estendere progressivamente questo progetto ad altri porti italiani e, allo stesso tempo, di realizzare iniziative che vedano direttamente coinvolte la città e le comunità come nel caso di Savona. Vogliamo infatti essere parte attiva nel rafforzare il messaggio dell’importanza di recuperare questo prezioso materiale, affinché diventi un comportamento acquisito nella vita quotidiana di tutti noi”.

Qualche esemplificazione? Utilizzando come unità di misura una lattina per bevande da 33 cl, 393 tonnellate equivalgono a 32 milioni di lattine (4,7 milioni di lattine solo nell’ultimo anno), che posizionate in fila una accanto all’altra sarebbero sufficienti a coprire una distanza pari a 3.915 chilometri, ovvero il percorso di due crociere di sette giorni della nave Costa Diadema nel Mediterraneo.
Sempre usando lo stesso parametro, grazie alle 393 tonnellate di alluminio è possibile realizzare ad esempio: 39.300 biciclette, 840.000 moka per il caffè, 262.000 lampade da scrivania, 356.000 padelle professionali, 51.500 cerchioni per auto, oppure 41 carrozze per treni ad alta velocità.

“Per un nuovo e rinnovato sviluppo dell’economia globale, le parole d’ordine sono risparmio energetico e uso efficiente delle risorse, e il riciclo dei rifiuti consentirà di ridurre con regolarità l’impiego di materia prima in tutti i paesi sviluppati”, dichiara Gino Schiona, Direttore Generale di CIAL.

 

Riciclaggio, con “Message in a can” riciclate in 10 anni 393 tonnellate di lattine
Riciclaggio, con “Message in a can” riciclate in 10 anni 3...