Ricerca idrocarburi, MISE rigetta tutte le domande di ricerca petrolifera entro le 12 miglia

(Teleborsa) – In attuazione delle recenti norme della Legge di Stabilità,  le comunicazioni dell’avvenuto rigetto delle istanze di permesso di ricerca e concessione di coltivazione di idrocarburi – tra cui Ombrina mare – rientranti nel perimetro di attuazione della legge di Stabilità sono da oggi disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. 

Nel dettaglio, sull’ultimo Bollettino ufficiale degli idrocarburi e delle geo risorse sono stati pubblicati 27 provvedimenti di rigetto, parziale o totale, di istanze di permesso di prospezione, di permesso di ricerca e di concessione di coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi ricadenti nelle aree precluse a nuove attività .

Nove delle istanze interamente ricadenti entro le 12 miglia sono state rigettate. Le 18 istanze parzialmente ricadenti entro le 12 miglia sono state rigettate per la parte interferente. Con i 27 provvedimenti è stata data piena attuazione al disposto di legge, spiega il MISE, finito nella bufera  il mese scorso  per i permessi di ricerca offshore nell’Adriatico.

“All’interno delle aree interdette non insistono più istanze di permesso di prospezione, di permesso di ricerca e di concessione di coltivazione di idrocarburi”, conclude la nota del MISE.

Ricerca idrocarburi, MISE rigetta tutte le domande di ricerca petrolif...