Rialzo controllato per le Borse europee

(Teleborsa) – Bilancio positivo per i mercati finanziari del Vecchio Continente. Gli acquisti diffusi interessano anche il FTSE MIB, che si muove sulla stessa onda rialzista degli altri listini di Eurolandia, sostenuta dal risiko bancario, anche se sullo sfondo resta la cautela degli investitori sui timori per l’impatto sull’economia del coronavirus.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,079. Attesi in serata i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve. L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,56%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 52,73 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +134 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,91%.

Tra gli indici di Eurolandia Francoforte mostra un moderato rialzo dello 0,49%. Buoni spunti su Londra, che mostra un ampio vantaggio dello 0,73%. Resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,67%. Seduta positiva per il listino milanese, che mostra un guadagno dello 0,82% sul FTSE MIB.

In luce sul listino milanese i comparti tecnologia (+2,03%), beni per la casa (+1,93%) e automotive (+1,27%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori alimentare (-3,02%) e media (-0,55%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, su di giri Pirelli (+3,31%) che ha alzato il velo sul piano industriale al 2022.

Acquisti a piene mani su Prysmian, che vanta un incremento del 3,30%.

Effervescente Moncler, con un progresso del 3,08%.

Incandescente Hera, che vanta un incisivo incremento del 2,11%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Campari, che prosegue le contrattazioni a -3,17% all’indomani dei risultati.

Giornata fiacca per Juventus, che segna un calo dello 0,94%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Banca MPS (+6,50%), Anima Holding (+6,28%), Garofalo Health Care (+3,53%) e Tinexta (+2,72%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Mediaset, che continua la seduta con -2,23%.

Scivola Credem, con un netto svantaggio dell’1,48%.

In rosso ASTM, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,47%.

Spicca la prestazione negativa di IMA, che scende dell’1,38%.

(Foto: © Pavel Ignatov/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rialzo controllato per le Borse europee