Rialzo controllato per il comparto beni industriali a Milano (+0,48%), si concentrano gli acquisti su Atlantia

(Teleborsa) – Senza grandi spunti rialzisti il settore infrastrutture e impiantistica, che ha chiuso attorno ai livelli precedenti, in sintonia con l’EURO STOXX Industrial Goods & Services, che mostra un progresso moderato.

Il FTSE Italia Industrial Goods & Services ha aperto a 33.848,28, in aumento dello 0,48%, mentre l’indice delle principali società europee che operano nel settore infrastrutture e impiantistica mostra un vantaggio similare dello 0,39% a 864,6.

Tra i titoli del FTSE MIB, grande giornata per Atlantia, che mette a segno un rialzo del 2,48%. La Regione Liguria e CdP sono scese  in campo con misure a sostegno di Genova. Anche Autostrade ha versato i contributi alle prime 25 famiglie coinvolte nell’emergenzadopo il crollo di Ponte Morandi. 

Tra i titoli a media capitalizzazione dell’indice beni industriali, ottima performance per El.En, che ha chiuso in rialzo del 2,08%.

Nuovo spunto rialzista per IMA, che guadagna bene e porta a casa un +1,86%.

Balza in avanti Fincantieri, che amplia la performance positiva con un incremento dell’1,20%.

Tra i titoli a bassa capitalizzazione del comparto beni industriali, seduta decisamente positiva per Cembre, che ha terminato in rialzo del 2,17%.

Seduta vivace per D’Amico, protagonista di un allungo verso l’alto con un progresso dell’1,11%.

Piccolo passo in avanti per Saes Getters, che porta a casa un misero +0,94%.

Rialzo controllato per il comparto beni industriali a Milano (+0,48%),...