RFI, a Bologna attivata nuova bretella che separa traffico AV e convenzionale

(Teleborsa) – Un investimento complessivo pari a 42 milioni di euro per la nuova interconnessione che collega la stazione sotterranea AV di Bologna Centrale con la linea ferroviaria Bologna – Venezia.

L’opera è stata inaugurata oggi da Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e Maurizio Gentile, AD e DG di Rete Ferroviaria Italiana, (RFI) insieme a Carlo Carganico, AD e DG di Italferr. Presenti anche le cariche istituzionali. Da Virginio Merola, Sindaco di Bologna a Raffaele Donini, Assessore Mobilità e trasporti Regione Emilia Romagna, Elisa De Berti, Assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Regione Veneto

La nuova infrastruttura – costruita da RFI con la direzione lavori di Italferr, società di ingegneria del Gruppo FS Italiane – segna il completamento del Nodo di Bologna e porterà a una circolazione ferroviaria più fluida e regolare e opportunità di incremento dell’offerta commerciale per i trasporti passeggeri e merci: sono i principali vantaggi della Bretella Venezia.

Grazie all’attivazione dell’interconnessione, infatti, anche gli ultimi 54 treni alta velocità (Frecciarossa, Frecciargento, Italo) provenienti o diretti a Venezia/Udine/Trieste hanno lasciato la stazione di superficie per la nuova fermata a -23 metri, utilizzata oggi
complessivamente da circa 230 convogli. La fermata di Bologna Centrale superficie resta confermata per le sole due coppie di Frecciarossa in servizio sulle relazioni Milano – Pescara e Milano – Bari.

“Oggi si conclude un’opera importante che ha ripercussioni sui territori positive – ha spiegato Delrio – sia per quanto riguarda la velocità di percorrenza e anche per quanto riguarda il fatto che sarà più facile per i pendolari il trasporto quotidiano”. Inoltre “il sistema dell’alta velocità continua a migliorarsi”, rafforzandosi anche “al Sud, aprendo lotti in Sicilia e sull’asse Napoli-Bari. Si tratta – ha proseguito il ministro – di una ricucitura economica del Paese, di dare più possibilità al Sud, di cambiare le relazioni e l’economia di questi territori”.

La Bretella Venezia, interamente a doppio binario, è lunga 5,5 km. È costituita da due gallerie artificiali separate (una per il traffico in direzione Nord e una per quello in direzione Sud), un sottopasso che consente di superare l’interferenza con la linea di
Cintura (riservata al traffico merci) e un ponte a tre campate (due laterali di accesso in cemento armato e una centrale in acciaio) che scavalca l’autostrada A14 e la tangenziale bolognese per una lunghezza complessiva di 137 metri.

“Nel 2017, RFI e Italferr ci consentiranno di raggiungere un obiettivo importante: da 3,5 miliardi di euro di bandi a oltre 7,5 miliardi di euro che permetterà di portare dei vantaggi a tutti sulle reti ferroviarie italiane. E’ stato un 2017 di lavoro intensissimo”, ha spiegato detto il Ministro Delrio, nel suo intervento alla cerimonia.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

RFI, a Bologna attivata nuova bretella che separa traffico AV e c...