Rete Unica, Ibarra: “Servono pragmatismo e forma di collaborazione”

(Teleborsa) – L’Italia ha bisogno di un “mix” di tecnologie, geografie diverse e competizione infrastrutturale per “scalare posti in classifica” nella copertura delle reti di tlc. Lo afferma l’Amministratore delegato di Sky Itaia, Maximo Ibarra, intervenendo al panel sul futuro della rete in occasione del webinar “Le nuove reti per l’industria italiana e per i consumatori” organizzato da Fratelli d’Italia.

Il manager invita al “pragmatismo”, a non avere “dogmi”, al ricorso a “forme di collaborazione” per lo sviluppo delle infrastrutture ed afferma che “la ricetta di fare bandi per aree omogenee di medie dimensioni è una delle cose da fare“. “La competizione infrastrutturale – aggiunge – è la soluzione migliore“.

Ibarra ricorda che il tema infrastrutture “va di pari passo con lo sviluppo dei servizi” ed afferma che “bisogna lavorare anche a sostegno della domanda” con l’utilizzo di un sistema di incentivi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rete Unica, Ibarra: “Servono pragmatismo e forma di collaborazio...