Renzi sulle privatizzazioni: “dopo Poste non c’è molto altro da fare”

Dopo la privatizzazione di Poste italiane non c’è molto altro da portare sul mercato. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in una intervista radiofonica, ricordando che si tratta della “più grande quotazione che viene fatta quest’anno da qualsiasi realtà europea”.

Per il futuro “vediamo”, ha precisato il premier, aggiungendo che “se ci sono altre occasioni le prenderemo. Si è privatizzato molto in Italia, non è detto che si privatizzi cosi tanto ancora”. Nella lista delle prossime società da privatizzare ci sono Gruppo FS ed Enav.

Per quanto riguarda Ferrari, Renzi assicura che dopo Wall Street sarà quotata anche a Milano. “Ho l’impegno di Sergio Marchionne e gli sono grato che Ferrari si quoterà anche a Milano. Immagino in un secondo momento”.

Renzi sulle privatizzazioni: “dopo Poste non c’è mo...