Renault Nissan, Carlos Ghosn indagato per evasione fiscale. Nissan: “Sarà rimosso”

(Teleborsa) –

E’ bufera su Carlos Ghosn, il CEO di Renault Nissan, indagato per evasione fiscale e molto probabilmente destinato a dimettersi dalla carica di vertice della casa d’auto franco-giapponese. Frattanto, il titolo Renault alla Borsa di Parigi cola a picco con una performance di -11%.

Stando alle indagini condotte dalla magistratura giapponese, Ghosn avrebbe omesso di dichiarare al Fisco una buona parte dei suoi guadagni. Frattanto, l’emittente pubblica NHK fa sapere che gli investigatori di Tokyo stanno eseguendo delle perquisizioni nella sede di Nissan a Yokohama (Tokyo).

La Nissan non solo conferma le irregolarità del numero uno del gruppo, indicando che una indagine interna effettuata per alcuni mesi ha rivelato delle dichiarazioni dei redditi inferiori a quanto percepito, ma tira dentro anche un altro top manager, Greg Kelly. Poi, la casa d’auto giapponese assicura che Ghosn sarà rimosso, così come Kelly, dai rispettivi incarichi.

Ghosn guidava dal 2005 il più grande gruppo mondiale di auto, nato dall’unione fra la francese Renault e la giapponese Nissan. Il ruolo di vertice della società nata dall’aggregazione dei due gruppo gli era stato assegnato per i meriti di aver ben condotto la gestione della consociata Nissan motor a partire dal 1999.

Renault Nissan, Carlos Ghosn indagato per evasione fiscale. Nissan: &#...