Regno Unito, vendite dettaglio in forte calo e sotto attese a febbraio

(Teleborsa) – I consumi del Regno Unito erano crollati già a febbraio, prima che la pandemia del coronavirus sconvolgesse l’Europa. Secondo l’Office for National Statistics, le vendite al dettaglio espresse in volume, ossia in base alla quantità di merce acquistata, segnano una crescita zero su base annua rispetto al +0,9% indicato in precedenza (rivisto da +0,8%) e contro il +0,8% delle aspettative di mercato.

Su base mensile si registra un calo dello 0,3% dal +1,1% di gennaio. Le stime di consensus erano per un +0,2%.

Le vendite al dettaglio core, che escludono i carburanti, sono scese dello 0,5% su mese dopo il 1,8% del mese precedente ed a fronte di un -0,2% stimato dal mercato. Su anno, il dato core ha segnato un +0,5% rispetto al +1,3% precedente e al +1,1% atteso.

(Foto: Dimitris Vetsikas / Pixabay)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Regno Unito, vendite dettaglio in forte calo e sotto attese a febbraio