Regno Unito, la Bank of England incrocia ancora le braccia

(Teleborsa) – Ancora una volta nessun intervento sui tassi in Gran Bretagna.

La Bank of England (BOE) ha reso noto che il Monetary Policy Committee (MPC) ha stabilito una maggioranza di 8 membri a 1 di lasciare invariati i tassi d’interesse allo 0,5%.

Inoltre, il Comitato di politica monetaria, ha votato all’unanimità di continuare il suo programma di acquisto di asset, per un importo di 375 miliardi di sterline.

Nessuna sorpresa, quindi, visto che la decisione era ampiamente attesa e risponde all’esigenza di riportare l’inflazione vicino al target del 2%.

L’Inflation report pubblicato a novembre ha confermato che i prezzi sono ancora lontanissimi da quel livello, anzi ripropone lo spettro deflazione, confermando una crescita tendenziale dei prezzi del -0,1% a settembre.

A pesare sui prezzi concorrono fattori noti, come la caduta delle quotazioni energetiche e dei beni importati, ma anche la stagnazione dei prezzi dei beni domestici, che risponde ad un rallentamento della domanda interna.

Secondo la Banca lo scenario internazionale si è evoluto più rapidamente del previsto con un forte aumento della volatilità sui rischi connessi al possibile rallentamento delle crescita mondiale dovuto alla crisi delle economie Emergenti, che sta condizionando anche le prospettive di crescita della Gran Bretagna.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Regno Unito, la Bank of England incrocia ancora le braccia