Regno Unito, fabbisogno Tesoro ai minimi da 10 anni fa correre sterlina

(Teleborsa) – Ottima la situazione dei conti pubblici della Gran Bretagna.

Il fabbisogno ad aprile si è attestato infatti a 7,8 miliardi di sterline e si confronta con uno di 799 milioni a marzo. Tuttavia, la differenza con lo stesso mese del 2017 è di 1,6 miliardi (in meno) e rappresenta per questo mese dell’anno il fabbisogno più basso dal 2008.

Complessivamente, il fabbisogno dell’anno fiscale chiuso a marzo 2018 si attesta a 40,5 miliardi di sterline, risultando il più basso dal 2007 ed inferiore alle previsioni del Tesoro britannico.

Sempre ad aprile, il debito netto del settore pubblico (escluse banche) è risultato pari a 1.777 miliardi di sterline (pari all’85,1% del PIL), con un incremento di 56,8 miliardi di sterline rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Frattanto, la sterlina recupera terreno sul mercato valutario, dopo la giornata no vissuta ieri, quando i commenti del governatore della Bank of England Mark Carney avevano zavorrato la valuta britannica, indicando la messa in stand-by di un eventuale rialzo dei tassi. Oggi, il cambio euro/dollaro si attesta a 1,1395 ed il cable a 1,3473 (+0,33%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Regno Unito, fabbisogno Tesoro ai minimi da 10 anni fa correre sterlin...