Regione Sicilia e Terna siglano accordo su sicurezza e sostenibilità Rete

(Teleborsa) – Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, l’amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo e l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris, hanno firmato oggi un accordo di programma per interventi per la sicurezza del sistema elettrico e lo sviluppo del territorio regionale.

L’obiettivo è quello di ottimizzare le sinergie tra i soggetti coinvolti al fine di realizzare progetti di sostenibilità ambientale e territoriale in tema di energia, in stretta collaborazione anche con le Amministrazioni locali nella definizione delle azioni e degli interventi necessari sui vari territori e con il coinvolgimento della popolazione.

In particolare, Cdp apporterà il proprio sostegno istituzionale a favore della realizzazione delle opere e favorirà il coinvolgimento delle pubbliche amministrazioni e delle istituzioni interessate dalle iniziative. Offrirà inoltre assistenza e consulenza tecnica, economica e finanziaria alla Regione nello svolgimento delle attività di realizzazione di infrastrutture nei campi dell’edilizia scolastica, della sanità e della viabilità. In tali ambiti, Cdp valuterà eventuali forme di supporto finanziario alle specifiche iniziative, valorizzando le proprie competenze economico-finanziarie. L’Accordo prevede investimenti per la realizzazione di interventi cruciali sulla rete elettrica della Sicilia per un ammontare pari a 614 milioni di euro nei prossimi 5 anni.

Tra queste opere ci sono la realizzazione di un nuovo elettrodotto a 380 kV che collegherà la Stazione elettrica di Chiaramonte Gulfi a quella di Ciminna, per migliorare la continuità della fornitura dell’energia elettrica nell’area centrale della Regione; la costruzione di un nuovo elettrodotto a 380 kV che collegherà la stazione elettrica di Paternò (CT) con quella di Priolo (SR) con l’obiettivo di aumentare la continuità del servizio e la stabilità delle tensioni nella Sicilia orientale; la realizzazione di una nuova stazione di trasformazione 380/150 kV di Vizzini per superare le congestioni sulla rete Alta Tensione nell’area centro orientale dell’isola; interventi di riassetto della rete elettrica di Palermo e di Catania e Messina; un progetto utile a rafforzare l’interconnessione dell’isola con il Continente mediante la realizzazione di un collegamento HVDC fra Sardegna e Continente che consentirà di realizzare il progressivo piano di decarbonizzazione del sistema elettrico; un progetto di interconnessione elettrica Italia-Tunisia prevista dall’accordo intergovernativo firmato ad aprile 2019.

(Foto: American Public Power Association on Unsplash)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Regione Sicilia e Terna siglano accordo su sicurezza e sostenibilità ...