Regione Puglia alla seconda emissione di Minibond per sostenere PMI pugliesi

(Teleborsa) – La Regione Puglia ha appena concluso l’iter per la seconda emissione di minibond, che raggiungono così un valore di 52 milioni di euro per sostenere i piani di crescita delle imprese pugliesi. Una netta accelerazione da parte della Regione, che fra il 2012 ed il 2019, stando all’Osservatorio Minibond del Politecnico di Milano, aveva utilizzato questo strumento solo nove volte, mentre da settembre 2019, grazie alla società regionale in house Puglia Sviluppo, ha già favorito l’emissione di 14 minibond da parte di altrettante aziende.

“Le imprese pugliesi stanno utilizzando i Minibond per accelerare i loro obiettivi di crescita. C’è chi, nonostante il contesto, riesce a guardare avanti e a progettare nel territorio della Puglia uno sviluppo che avrà effetti sia a livello nazionale che internazionale”, ha sottolineato il Governatore della regione Michele Emiliano.

“Questo strumento progettato prima della pandemia, sta esprimendo un grande potenziale per la ripartenza della Puglia e il riposizionamento sui mercati esteri di comparti produttivi diversificati”, ha spiegato la presidente di Puglia Sviluppo Grazia D’Alonzo.

A questa seconda emissione hanno partecipato 6 imprese provenienti da quasi tutte le province della Puglia ed appartenenti a vari settori produttivi- dalle biotecnologie all’Ict, dalla sanità all’abbigliamento e all’agroalimentare – decise ad utilizzare questo strumento, in luogo del canale bancario, per favorire la ripartenza. Fra le imprese che hanno partecipato a questa seconda emissione, due investiranno nella provincia di Lecce, le altre quattro nelle province di Bari, Bat, Brindisi e Foggia. Si tratta di Gelesis, Casa di Cura Petrucciani, Itel Telecomunicazioni, Dream Project, Cedat85, RossoGargano.

I progetti presentati dalle imprese riguardano sia settori emergenti ad alto tasso di innovazione che tradizionali ed hanno in comune l’obiettivo di incrementare la produttività, con un portafoglio complessivo di 18,8 milioni di euro.

“Queste seconde emissioni dimostrano che i titoli obbligazionari possono essere emessi anche da imprese di piccola dimensione”, ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci, aggiungendo “le imprese pugliesi hanno colto una sfida importante grazie all’opportunità offerta dalla Regione Puglia”

I minibond sono uno strumento di finanza innovativa voluto dalla Regione Puglia e realizzato da Puglia Sviluppo, in funzione di garanzia, in collaborazione con UniCredit (in qualità di arranger). Cassa Depositi e Prestiti e Mediocredito Centrale agiscono in qualità di investitori istituzionali, sostenendo finanziariamente il progetto. In questa seconda emissione hanno sottoscritto ciascuno poco meno della metà dell’ammontare complessivo, mentre il restante 5% è stato investito da UniCredit, che ha agito anche da originator della cartolarizzazione oltre che nel ruolo di arranger.

“Con la seconda tranche di erogazioni, conclusa oggi nonostante l’attuale fase di emergenza – ha spiegato Andrea Casini, co-ceo Commercial Banking Italy di UniCredit – mobilitiamo nuove e importanti risorse, cruciali per favorire il processo di ripartenza delle Pmi pugliesi”.

Paolo Calcagnini, vice-direttore Generale e chief Business Officer CDP ha dichiarato che “con la seconda emissione del Basket Bond Puglia, Cassa Depositi e Prestiti rinnova il proprio supporto agli investimenti delle PMI del territorio e rafforza il sostegno al tessuto economico del Mezzogiorno, contribuendo in maniera concreta alla realizzazione di importanti progetti di crescita da parte delle imprese pugliesi”.

“Mediocredito Centrale ha sottoscritto minibond per 24,6 milioni di euro nella convinzione che, per sostenere la ripresa economica nel nostro Paese, è necessario ripartire dal Mezzogiorno e in particolare da una regione come la Puglia, che negli anni ha visto molte delle sue Pmi spostarsi verso produzioni con più alto valore aggiunto e aprirsi ai mercati internazionali”, ha sottolineato Andrea Miccio, responsabile Marketing e Finanza Innovativa di MCC.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Regione Puglia alla seconda emissione di Minibond per sostenere PMI pu...