Reggio Calabria, #lamusicastacambiando con Pop

(Teleborsa) – Il treno regionale Pop arriva anche a Reggio Calabria, tappa del roadshow #lamusicastacambiando di Trenitalia, per presentare i nuovi convogli dedicati al trasporto dei pendolari a partire dall’anno prossimo. 

Il modello in scala reale (1.1 – lunghezza 16 metri) è stato presentato alla stampa, alle istituzioni e agli stakeholder, nel Villaggio Trenitalia #lamusicastacambiando, sul lungomare Falcomatà, da Renato Mazzoncini Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane e Orazio Iacono AD di Trenitalia, insieme a Mario Oliverio Presidente della Regione Calabria e Giuseppe Falcomatà Sindaco di Reggio Calabria.

Da venerdì 25 a mercoledì 30 maggio sono stati circa 20mila le persone, tra cittadini, pendolari e turisti, che hanno visitato il Villaggio e che hanno potuto conoscere le caratteristiche del Pop, il nuovo convoglio della flotta regionale Trenitalia in consegna dal prossimo anno: un treno che potrebbe rivoluzionare anche in Calabria l’esperienza di viaggio dei pendolari.

I treni Pop segnano un netto miglioramento quanto a comfort, security, affidabilità, sostenibilità e accessibilità per le persone a ridotta mobilità e con disabilità. 

Va ricordato che i nuovi treni Pop e Rock si inseriscono in una strategia complessiva del Gruppo FS Italiane a favore di una mobilità che privilegi, rispetto all’auto privata, soluzioni di trasporto collettive, condivise, integrate e sostenibili. Alcuni primi segnali positivi cominciano a palesarsi anche in Calabria, dove Trenitalia è tuttavia consapevole di non poter offrire ancora quello standard qualitativo legittimamente atteso dalla Regione e dai passeggeri. Già oggi, nei primi quattro mesi del 2018, quasi 92 treni regionali su 100 (91,9%) sono arrivati a destinazione puntuali (in orario o entro 5 minuti) e un solo treno su 100 è arrivato in ritardo per cause imputabili direttamente a Trenitalia, che è stata capace di ridurre le cancellazioni di sua responsabilità a 4 su mille corse programmate, dimezzandole (-45,6%) rispetto a tre anni fa.

Gli ulteriori margini di miglioramento, in Calabria come in tutt’Italia, potranno appunto realizzarsi con il rinnovamento della flotta (9 anni l’età media prevista nel 2024), reso possibile dall’accordo quadro siglato da Trenitalia con le aziende vincitrici della gara internazionale per la fornitura di 300 Rock da Hitachi Rail Italy e 150 Pop da Alstom Italia. 

Reggio Calabria, #lamusicastacambiando con Pop