Recovery, Sassoli: confido in successo trattativa Berlino

(Teleborsa) – “L’Europa non deve fermarsi con il Recovery, sarebbe troppo poco. Sono tanti soldi ma noi non vogliamo fermarci qui, non vogliamo tornare indietro, tornare a quel modello che ha creato, prima del Covid, tanta diseguaglianza, vogliamo andare avanti e l’agenda europea è pronta alla discussione”.

Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, nel corso della trasmissione Che Tempo Che fa sottolineando che “sul tema del debito da Covid, non ho parlato di cancellazione, ho detto che è un’ipotesi interessante, molti Paesi ne parlano”.

Come risolverlo? – ha concluso Sassoli – “Ci piacerebbe che tanti economisti, scienziati, tecnici diano un contributo, non ricordarci che ci sono i Trattati, quello lo sappiamo da noi”.

Quanto al veto di Ungheria e Polonia sul bilancio europeo e il Recovery fund “Ci auguriamo che la presidenza tedesca riesca nell’opera di convincimento” e che “a metà dicembre il parlamento europeo dia il suo consenso”, ha concluso Sassoli, aggiungendo di aspettarsi che “nei prossimi giorni ci sia una bella notizia”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Recovery, Sassoli: confido in successo trattativa Berlino