Recovery Plan da 310 miliardi: risorse e capitoli di spesa

(Teleborsa) – Arriva a 310 miliardi la portata dei progetti inseriti nel Recovery Plan, che è stato regolarmente inviato ai partiti di maggioranza 24 ore prima del CdM, convocato per questa sera, martedì 12 gennaio alle 21.30. Un corpus di interventi che impegna oltre 170 pagine, così come rielaborato dopo il confronto con le forze della maggioranza.

Le risorse

Le risorse, come previsto, sono salite a 222 miliardi, aggiungendo ai 209 miliardi assegnati all’Italia dal Piano Next Generation EU, il valore del Fondo sviluppo coesione per il Sud. Di questi 144,2 sono destinati a nuovi interventi.

La portata dei progetti inseriti nel Piano di Ripresa e Resilienza (pnrr), però, sale a 310 miliardi includendo anche la programmazione di bilancio per il quinquennio 2021-26.

I capitoli di spesa

Il Recovery, come noto, si articola in 6 missioni, suddivise in 16 capitoli finalizzati a realizzare gli obiettivi posti dal governo. Ne derivano 47 Linee di intervento che raggruppano ciascuna progetti omogenei e coerenti, selezionati in base a criteri di efficacia e di impatto sull’economia.

La Sanità resta un punto cardine del Piano, tanto che le risorse sono state raddoppiate a quasi 20 miliardi, così come l’Istruzione che, reduce dalla Dad, potrà beneficiare di 20 miliardi (28,49 miliardi includendo la ricerca). Le risorse ripartire fra le altre quattro missioni prevedono: 46,18 miliardi a Digitalizzazione, Innovazione, Competitività e Cultura; 68,9 miliardi a Rivoluzione Verde e Transizione ecologica; 31,98 miliardi a Infrastrutture per la mobilità sostenibile; 21,28 miliardi a Inclusione e Coesione.

Più fondi anche a favore dell’Agricoltura, cui vengono destinate risorse per 6,3 miliardi (5,5 miliardi la cifra originaria), e le risorse destinate alle politiche del lavoro (7,1 miliardi).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Recovery Plan da 310 miliardi: risorse e capitoli di spesa