Recovery Fund, il Piano per rilanciare l’Italia e dribblare la crisi

(Teleborsa) – Il Recovery Fund rappresenta “un punto di svolta per il rilancio dell’economia” e “una occasione irripetibile per uscire da un lungo periodo di stagnazione e da una crisi senza precedenti a causa della pandemia, tornando allo sviluppo e a investire sul futuro, dare ai giovani nuove opportunità di lavoro e per vivere in un Paese più avanzato e più rispettoso dell‘ambiente“.

Lo ha detto il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione davanti alle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera sul Recovery Fund precisando che “non può costituirsi in un’ondata di spesa corrente”. “Ma – ha aggiunto – determinare maggiori pacchetti di investimenti pubblici e di sostegno a quelli privati per le riforme che da tempo sono necessarie per modernizzare il Paese”.

Il Titolare del Tesoro – sottolineando che il Presidente del Consiglio “invierà oggi le linee guida del Recovery Plan italiano al Parlamento”, ha anche annunciato che il piano italiano di investimenti per l’utilizzo del Recovery Fund sarà presentato alla Commissione europea “il 15 ottobre”, insieme al consueto Documento programmatico di bilancio.

Il Piano di resilienza che il Governo sta predispondendo per il Recovery Fund traccerà “un sentiero del PIL che si innalzerà di svariati punti percentuali, così come l’occupazione”.

Un concetto ribadito con forza: il Recovery Fund rappresenta “una grande sfida di responsabilità” , ribadisce Gualtieri, aggiungendo che si dovranno scegliere “progetti capaci di rendere il Paese migliore, più forte e più giusto”. “Auspico che tutti insieme – ha aggiunto – avremo senso di responsabilità per raccogliere questa sfida“.

Particolare attenzione a un’area del Paese da sempre in affanno. “Intendiamo destinare al Sud una quota consistente di risorse, con una percentuale adeguata di risorse, per rendere credibile un piano di rilancio del Mezzogiorno, fondamentale per la ripresa del Paese”.

“Inopportuno anticipare gli orientamenti specifici della Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza, ma – prosegue il Ministro – confermo l’intenzione di una significativa discesa del rapporto debito-PIL nel 2021″, aggiungendo che l’intenzione è quella di “un graduale rientro, in termini sostenibili, ai livelli pre pandemici e nel lungo periodo un’ulteriore riduzione” del rapporto.

Quanto ai 100 miliardi complessivi stanziati dal Governo per sostenere cittadini e imprese nella crisi provocata dal Coronavirus, “a fine anno saranno stati utilizzati tutti”, ha detto Gualtieri rivendicando l’efficacia delle misure approvate dal Governo.

“Se il Governo perde la sfida del Recovery Fund “avete il diritto di mandarci a casa”. Lo ha detto il Premier Giuseppe Conte in visita a Norcia, rivolgendosi agli studenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Recovery Fund, il Piano per rilanciare l’Italia e dribblare la c...