Recovery Fund, Gentiloni: “In Italia servono corsie preferenziali”

(Teleborsa) – Il Commissario europeo Paolo Gentiloni sollecita “corsie preferenziali” per il Recovery Fund in Italia, perché altrimenti “il piano rischia di rimanere ingolfato nelle procedure e nei ricorsi”.

Lo ha affermato al convegno “Next Generation Italia – Un nuovo Sud a 70 anni dalla Cassa per il Mezzogiorno”, ricordando che il Recovery è lo “strumento portante del piano di rilancio post crisi pandemica Next Generation Eu”.

Per l’Italia – ha sottolineato – vi sono due sfide chiave: la qualità del piano, ovvero la capacità di essere utile alle prossime generazioni e “non per i prossimi sondaggi”, e l’attuazione, che è un problema per l’Italia intera e soprattutto per le regioni meridionali.

“Ci serve un po’ una Bussola ed è un bene anche che questa venga considerata una sfida europea”, ha affermato Gentiloni, ribadendo che andrà a beneficio del Sud e che “serve questa grande ambizione, la consapevolezza che oggi si può tentare almeno di affrontare problemi, difficoltà, ritardi che non siamo riusciti a diminuire in questi decenni”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Recovery Fund, Gentiloni: “In Italia servono corsie preferenzial...