Recovery Fund, Ferretti: Salire su “treno Europa” con progetti ambiziosi

(Teleborsa) – Un’occasione unica per rilanciare il Paese trasformando, così, la crisi scaturita dall’emergenza sanitaria in opportunità: questo l’obiettivo, oltre cha la sfida, da non mancare nell’utilizzo del tesoretto, ben 209 miliardi di euro, in arrivo dall’Europa con il Recovery Fund.

La missione dichiarata è non sprecare i fondi europei. Come? A indicarci la via l’economista e docente Innovation Academy Trentino Sviluppo, Andrea Ferretti.

“Il progetto dell’allungamento dell’Alta Velocità da Napoli a Bari, ad esempio, potrebbe davvero essere un progetto trainante per tutto il Mezzogiorno. Anche perchè riguarda due Regioni che fanno il 40% del PIL del Sud. Ecco i dati: tempo di percorrenza Napoli-Bari due ore, tre ore da Roma, costo complessivo del progetto 6 miliardi, primo treno nel 2023, completamento del progetto nel 2026, 2000 nuovi posti di lavoro”.

“Senza contare poi – prosegue – che questo progetto si sposa molto bene con i progetti su Taranto dove l’idea è di attuare una zona franca doganale con sospensione dell’IVA e dei dazi doganali con l’obiettivo di attirare il maggior numero di imprese.
Ad esempio, la Ferretti Group – leader nel settore della costruzione di yacht di lusso – si insedierà in questa zona con un investimento da circa 85 miliardi che porterà a 400 nuovi posti di lavoro, tra diretto ed indotto” .

Decisamente meno ambiziosa, quindi, strada da non imboccare, la proposta avanzata dalla Sindaca di Roma Raggi, sottolinea Ferretti: “159 progetti per 25 miliardi, tra cui l’automatizzazione dei cancelli della metro, il censimento degli alberi, la salvaguardia dei sanpietrini. Tutti progetti degnissimi – chiarisce Ferretti – il punto però è che proporre un insieme di piccoli progetti che vagano in ordine sparso senza meta precisa, equivale ad ammettere di non aver capito nulla della grande opportunità che ci arriva dal “treno” Europa sul quale, invece, dobbiamo assolutamente salire”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Recovery Fund, Ferretti: Salire su “treno Europa” con prog...