Recovery, Dadone: a lavoro per costruire futuro Paese

(Teleborsa) – Sul Recovery Fund “non siamo fermi alle bozze, abbiamo deciso di discutere questi piani in maniera più condivisa possibile e abbiamo deciso di fare il passaggio parlamentare. E’ chiaro che per riuscire a costruire un piano così complesso, su cui dobbiamo investire per il futuro dell’Italia, servono interlocuzioni importanti”. Lo ha detto a Sky TG24 Economia la Ministra per la Pubblica amministrazione Fabiana Dadone.

“Certi argomenti, come anche la PA, riguardano ambiti trasversali – ha aggiunto. E’ giusto discuterne il tempo necessario. Se ci sono rilievi sul merito li si faccia, poi il passaggio parlamentare e a metà febbraio si riporta il piano a Bruxelles“.

“Credo sia necessario non solo avere tanti soldi, ma capire dove andare a spenderli, andando ad investire anche sul capitale umano, sulla formazione e su una capacità di reclutare diversa”.

La Ministra ha poi ribadito che è sua “assoluta intenzione aprire la fase di contrattazione. L’ho ripetuto anche nei giorni che hanno preceduto e poi seguito lo sciopero: lo sforzo da parte del Governo, in una manovra complicata come quella di quest’anno, di stanziare risorse per riuscire ad aprire la fase contrattuale è stato importante e lo rivendico con forza“. “C’è l’intento – ha aggiunto – di mantenere la parola data”.

Infine, “in questo momento, di fronte ad un Paese che ha la capacità di riuscire ad arrivare ai cittadini con una attività non di persuasione, ma di raccomandazione rispetto alla possibilità di vaccinarsi di fronte a una pandemia, arrivare a parlare di obbligatorietà mi sembra prematuro, anche tenuto conto del numero dei vaccini a disposizione”, ha concluso Dadone.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Recovery, Dadone: a lavoro per costruire futuro Paese