Recovery, Bini Smaghi: “A rischio credibilità Italia. Mancano riforme”

(Teleborsa) – La crisi di Governo mette a rischio la credibilità dell’Italia ai fini dell’erogazione delle risorse del Recovery Fund. L’allarme arriva da Lorenzo Bini Smaghi, Presidente di Societe Generale ed ex-membro del comitato esecutivo della Bce, in una intervista a La Repubblica.

Secondo l’esperto, il Conte Bis ha mancato di affrontare alcuni temi, in particolare le riforme, come quella del welfare, per il quale un finanziamento “al momento non c’è”. “Mancano le riforme, che rappresentano una condizione essenziale per l’erogazione dei fondi”, afferma, aggiungendo “serve un governo con idee chiare e in grado di fare una proposta forte, come dice anche Mario Draghi bisogna fare delle scelte forti, ma forse farle in questo momento più che mai rischia di scontentare qualcuno. Di norma per trovare un compromesso ci si mette attorno a un tavolo, si discute e si esce con un programma mediato. Qui non si è fatto nemmeno questo passaggio”.

Citando un ventennio di mancata crescita e l’elevato debito pubblico, Bini Smaghi ha sottolineato che “c’è una legittima aspettativa, da parte dei contribuenti degli altri paesi europei che ci danno tutti questi fondi, che questi vengano usati in modo efficace per riparare i problemi strutturali del nostro paese”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Recovery, Bini Smaghi: “A rischio credibilità Italia. Mancano r...