Recordati conferma il boom di utili. Cedola sale a 0,85 euro

(Teleborsa) – Recordati chiude il 2017 con un incremento a doppia cifra di tutte le principali poste di bilancio e preannuncia un avvio di anno in linea con le attese.

L’utile netto è infatti aumentato del 21,6% a quota 288,8 milioni di euro, l’utile operativo è balzato del 24,1% a 406,5 milioni di euro, mentre l’Ebitda e i ricavi netti hanno messo a segno un balzo rispettivamente del 22,5% a 454,7 milioni e dell’11,6% a 1,288 miliardi di euro.

Sale l’indebitamento da 199 a 382 milioni di euro in scia alla distribuzione di dividendi, all’acquisizione dei diritti di commercializzazione dei prodotti a base di metoprololo da AstraZeneca e all’acquisito di tre prodotti da Bayer.

Proposta la distribuzione di un dividendo pari a 0,43 euro, a saldo dell’acconto sul dividendo dell’esercizio 2017 di 0,42. La cedola complessiva ammonta perciò a 0,85 euro, in rialzo rispetto agli 0,70 euro del 2016.

Recordati, che a inizio febbraio aveva diffuso i risultati preliminari, ha dichiarato che “l’andamento delle vendite nette del Gruppo nei primi due mesi del 2018 è in linea con le aspettative”.

Poco mosso il titolo a Piazza Affari.

Recordati conferma il boom di utili. Cedola sale a 0,85 euro