Record negativo nella scuola: docente assunto a 67 anni

(Teleborsa) – Si dice che chi lavora nella scuola rimane giovane nello spirito, perché opera a stretto contatto con i ragazzi.

Chissà se può dirlo anche il professor Antonio Chiumiento, di Pordenone che, solo a 67 anni, è riuscito ad ottenere l’agognata immissione in ruolo come insegnante della scuola pubblica.

La sua assunzione, giunta con il “potenziamento” degli istituti, è arrivata 47 anni dopo la sua prima supplenza, a 19 anni, quando iniziò ad insegnare a Pordenone.

Lo status da supplente, dunque, è venuto meno dunque a poche settimane dal suo 67 esimo compleanno.

“Chissà quanti ce ne saranno ancora, come lui, eterni precari, anche se la carta anagrafica dice che sono alle soglie della pensione. Perché anche dopo il piano straordinario di assunzioni della Buona Scuola, nelle GaE a detta del Miur sono rimasti circa 45 mila docenti abilitati. Tanti dei quali, soprattutto nelle discipline più tecniche, attendono invano da anni l’immissione in ruolo, perché condannati a scontare mancanza di posti liberi, anche se poi spesso a ben vedere ci sono, per quelle che risultano delle discipline troppo specifiche” commenta con amarezza Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Record negativo nella scuola: docente assunto a 67 anni