RCS, per il CdA le due offerte sono congrue

(Teleborsa) – Congrue, così il Consiglio di Amministrazione di RCS valuta le offerte di Urbano Cairo e della cordata guidata Andrea Bonomi.

Riunitosi nella tarda serata di ieri, il CdA “valuta che il corrispettivo finale dell’OPAS” avanzata da Cairo Communications “sia congruo da un punto di vista finanziario per gli azionisti RCS mentre “non positivamente i programmi futuri sottesti dall’OPAS in quanto essi non costituiscono, sotto il profilo industriale, una opportunità incrementale rispetto al piano industriale RCS”.

Riguardo all’offerta avanzata da IMH, il consiglio ritiene congruo “il corrispettivo finale dell’OPA” da un punto di vista finanziario per gli azionisti RCS, valutando “positivamente l’opportunità incrementale per RCS rappresentata dalle iniziative prospettate da IMH che risultano in coerenza con il piano industriale RCS”.

I comunicati emessi, specifica il CdA, “non costituiscono in alcun modo, né possono essere intesi, come una raccomandazione ad aderire o a non aderire all’OPA e/o all’OPAS e non sostituiscono il giudizio di ciascun azionista in relazione all’OPA o all’OPAS”.

RCS, per il CdA le due offerte sono congrue