RCS chiude l’esercizio con ricavi e EBITDA in calo

(Teleborsa) – Ricavi in calo per RCS Mediagroup, che riesce comunque a raggiungere gli obiettivi per il 2015.

Il Gruppo editoriale ha chiuso il 2015 con ricavi consolidati pari a 1,03 miliardi di euro, in discesa del 3% rispetto agli 1,06 miliardi dell’esercizio precedente.

L’EBITDA è scesa da 27,9 a 16,4 milioni di euro, mentre al netto di oneri e proventi non ricorrenti ha mostrato un miglioramento di 11 milioni di euro a 71,8 milioni.

L’indebitamento finanziario netto si attesta a 487 milioni di euro (482,5 milioni al 31 dicembre 2014) e evidenzia un significativo miglioramento della gestione tipica per circa 32 milioni di euro rispetto al pari periodo 2014.

Approvato il Budget per il 2016, nel quale vengono confermati gli obiettivi del primo anno di Piano annunciati lo scorso dicembre, per il raggiungimento dei quali non è previsto un aumento di capitale, tiene a precisare la società in una nota.

Il Business Plan prevede ricavi stabili rispetto al 2015; efficienze nette per 40/45 milioni di euro; margine EBITDA ante oneri non ricorrenti al 10%; risultato netto leggermente positivo e net cash flow a break even.

Ieri il Consiglio di Amministrazione è stato aggiornato in merito alla trattativa con le banche per ridefinire le condizioni del finanziamento, che procede secondo le modalità e le tempistiche previste, con l’obiettivo di pervenire a un accordo nel corso del mese di marzo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

RCS chiude l’esercizio con ricavi e EBITDA in calo