Rcs, Cairo punta il dito contro la pubblicità ingannevole dell’OPA Bonomi

(Teleborsa) – Rcs ancora in focus nella settimana decisiva in cui si deciderà chi tra Cairo  e la cordata guidata da Bonomi sarà il gruppo che si assicurerà il controllo di Rcs.

La battaglia è aperta, e Cairo si dice “molto confidente” nel successo della OPAS visto che già ieri aveva raccolto il 9,5% delle azioni oggetto dell’offerta, mentre la cordata di Andrea Bonomi e soci il 2,14% dell’offerta.

Oggi, Cairo punta il dito contro la pubblicità ingannevole dell’OPA Bonomi In riferimento ai messaggi promozionali relativi all’offerta pubblica di acquisto concorrente promossa da International Media Holding (IMH) sulle azioni emesse da Rcs MediaGroup  pubblicati sulla stampa in data odierna, Cairo Communication rende noto che l’affermazione ivi contenuta che “il prezzo offerto da IMH è conveniente” perché esprime un “premio del 90% rispetto al prezzo offerto da Cairo l’8 aprile 2016” dà una rappresentazione ingannevole del corrispettivo proposto da Cairo Communication nell’ambito dell’offerta pubblica di acquisto e scambio promossa sulle azioni Rcs e, pertanto, è idonea a indurre in errore gli azionisti Rcs e influenzarne in modo scorretto ed erroneo la scelta di aderire all’OPAS di Cairo Communication ovvero all’OPA promossa da IMH.

Cairo chiede che venga valutata la conformità di tali messaggi promozionali rispetto alle disposizioni del Regolamento Consob adottato con la delibera Consob n. 11971 del 1999. Cairo ricorda, infatti, che, a seguito del comunicato di rilancio pubblicato da Cairo
Communication in data 8 luglio 2016, l’OPAS di Cairo Communication prevede il pagamento di un corrispettivo misto in cassa ed azioni, costituito da n. 0,18 azioni Cairo Communication ed Euro 0,25 in contanti per ciascuna azione RCS portata in adesione
all’OPAS. Tale corrispettivo esprime, sulla base del prezzo ufficiale delle azioni Cairo Communication registrato in data 12 luglio 2016, una valorizzazione pari a Euro 1,06 per ciascuna azione RCS apportata all’OPAS di Cairo Communication, la quale rappresenta un
premio del 6% rispetto al corrispettivo unitario, pari a 1 Euro in contanti, offerto da IMH.

Rcs, Cairo punta il dito contro la pubblicità ingannevole dell’OPA Bonomi
Rcs, Cairo punta il dito contro la pubblicità ingannevole dell&...