RCS, banche creditrici in attesa del nuovo piano

(Teleborsa) – I riflettori del mercato restano puntati sul titolo RCS dopo l’annuncio, la scorsa settimana, di un aumento di capitale e della revisione del Piano aziendale in seguito all’ennesima perdita in bilancio.

La società ha parlato di “significative incertezze” che “possono far sorgere dubbi significativi sulla capacità del Gruppo di continuare ad operare sulla base del presupposto della continuità aziendale”. A proposito del Piano, la neo nominata Amministratrice Delegata Laura Cioli si è impegnata ad una revisione del Piano 2016-2018 che verrà presentato al mercato entro il 22 dicembre 2015.

Le banche creditrici del gruppo editoriale restano in attesa del nuovo piano. “Aspettiamo il piano con fiducia” ha dichiarato il presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, a margine dell’esecutivo dell’ABI a Milano. E, riguardo alle ipotesi della ricerca di un possibile acquirente per RCS, Gros-Pietro si è limitato a dire: “Lasciamo lavorare il Cda”.

Secondo l’AD di Popolare Milano, Giuseppe Castagna, “per noi l’importante era non perdere l’opportunità di chiamare l’aumento di capitale qualora il nuovo piano non ci convinca”. Per l’amministratore delegato di UBI Banca, Victor Massiah, le trattative vanno “benissimo” ed “è stata intrapresa la giusta direzione”.

RCS, banche creditrici in attesa del nuovo piano