Razzi su Baghdad: violata Green zone, nessun ferito

(Teleborsa) – Due razzi sono caduti sulla Green Zone di Baghdad, dove hanno sede diverse ambasciate tra cui quella americana. Lo riporta il Washington Post. L’attacco è avvenuto quasi 24 ore dopo che Teheran ha lanciato missili nelle basi irachene che ospitano forze di coalizione americane, in risposta all’uccisione da parte degli Stati Uniti di Qasem Soleimani.

Si tratta di razzi Katyusha che non avrebbero provocato vittime. Sono caduti vicino all’ambasciata americana, dalla quale si sono alzate le sirene. Sul proprio sito, Reuters riporta che uno dei razzi in particolare sarebbe caduto a 100 metri dall’ambasciata.

Nel tardo pomeriggio di ieri, Donald Trump si è rivolto alla nazione dopo l’attacco iraniano alle due basi Usa in Iraq. Il Presidente degli Stati Uniti ha annunciato che gli Usa imporranno nuove sanzioni all’Iran, assicurando che Teheran “non avrà mai un’arma nucleare”.

Quanto agli sviluppi futuri, nel ribadire che al momento tutte le opzioni restano sul tavolo, ha però aperto uno spiraglio: “Dobbiamo raggiungere un accordo che permetta all’Iran di crescere e prosperare”. “Gli Usa sono pronti adabbracciare la pace” con l’Iran, ha concluso il Presidente, rivolgendosi “al popolo e ai leader iraniani”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Razzi su Baghdad: violata Green zone, nessun ferito