Rame ai massimi da 17 mesi grazie alla politica di Trump

(Teleborsa) – Non si ferma la corsa del rame, che da qualche tempo sta mettendo a segno una performance brillante, sia per i miglioramenti della congiuntura globale sia per gli sviluppi geopolitici. A dare una spinta al metallo rosso questa settimana è stata l’elezione di Dondald Trump alle Presidenziali USA 2016, con tutto quel che comporta.

Il future sul rame è balzato ai massimi degli ultimi 17 mesi, evidenziando un incremento del 6,5% a 2,716 dollari la libbra. Su base settimanale, poi, il metallo segna una performance stellare (+19%). Questo ha favorito tutti i settori collegati, come quello minerario, che vede schizzare Antofagasta alla borsa di Londra. 

Perché il rame festeggia Trump Presidente? Il motivo è che il programma economico di Trump fa perno sulla spesa pubblica, per rivitalizzare crescita ed occupazione, e chiama in causa gli investimenti in infrastrutture. Niente di meglio per rivitalizzare il metallo che viene usato molto nel settore delle costruzioni e che da qualche anno scontava un eccesso di offerta ed una frenata dlela domanda cinese.

Rame ai massimi da 17 mesi grazie alla politica di Trump