Rai, per Foa stop dalla Vigilanza. E’ scontro tra Lega e Forza Italia. Ma Di Maio frena

(Teleborsa) – Continua il braccio di ferro tra Lega e Forza Italia sul presidente della Rai, ma con Di Maio che che prende distanza da Salvini ora “possibilista” su un cambio di candidato per “calmare le acque” ed evitare uno scontro che potrebbe provocare effetti deflagranti. Marcello Foa, almeno al momento, è il Presidente Rai che ha ricoperto la carica per il periodo più breve. La commissione di Vigilanza sulla tv pubblica, ieri 1° agosto non ha approvato la nomina diFoaa Presidente. Hanno votato 23 componenti della commissione: i voti favorevoli sono stati 22, sotto il quorum previsto di 27. Una scheda bianca.

Marcello Foa era stato nominato dal CdA della Rai il giorno prima, ma già si respirava aria dibufera tra Governo e opposizione con Forza Italia che non ha mai nascosto il suo disappunto.

E la battaglia continua.”FI non lo rivoterà mai” avverte Berlusconi. Ma il Ministro dell’Interno Salvini ribatte: “La Lega prende atto che Forza Italia ha scelto il PD per provare a fermare il cambiamento, per la Rai, per il taglio dei vitalizi e per altro ancora. Dispiaciuti, continuiamo sulla via del cambiamento, sicuri che gli italiani e gli elettori del centrodestra (come dimostrano tutti i sondaggi) abbiano le idee chiare”.

Intanto, Foa dichiara: “Mi rimetto alle decisioni dell’azionista”. Un’affermazione che lascia intendere che non sarà lui a dimettersi dal CdA in attesa di un segnale dal Governo. Ora si attende il nuovo CdA pronto a riunirsi oggi 2 agosto per trovare una soluzione.

Rai, per Foa stop dalla Vigilanza. E’ scontro tra Lega e Forza I...