Quota 100, Capone a Conte: “Fondamentale per garantire ricambio generazionale”

(Teleborsa) – Il Segretario Generale dell’UGL, Paolo Capone, replica al Premier Giuseppe Conte, che nel corso del weekend ha prospettato l’abolizione di Quota 100 dopo il triennio di sperimentazione.

“È inaccettabile la scelta del Governo di non rinnovare una misura che ha consentito a 300 mila lavoratori di andare in pensione, favorendo il ricambio generazionale e l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro”, afferma Capone, ricordando che “prima della pandemia Covid-19, tra febbraio 2019 e febbraio 2020, si è ridotta la percentuale di disoccupazione di oltre 1 punto e si è abbassata di 4 punti la disoccupazione giovanile”.

“Se non esiste una strategia a supporto dell’abolizione di Quota 100 – sottolinea – tornare alla legge Fornero sarebbe una mortificazione per i lavoratori”, sottolinea il sindacalista, anticipando che “l’UGL si opporrà con forza”. Capone propone invece di cancellare il Reddito di Cittadinanza, “il cui esito fallimentare – afferma – appare evidente a tutti”.

“Il Governo – conclude – abbandoni la logica miope dell’austerity, fondata sui tagli alle pensioni e sull’aumento delle tasse, e rinunci alla trappola del MES che rappresenta una minaccia alla sovranità politica ed economica del nostro Paese.”

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quota 100, Capone a Conte: “Fondamentale per garantire ricambio ...